“Ho una cugina molto addentro nella chiesa cattolica. Mi ha mandato questo testo di John Clennon. Penso che tu conosci già questi sproloqui”. P. Luisetti/Questo è il breve messaggio che ricevetti nel settembre scorso via WhatsApp da una signora di mezza età che si esprimeva in questi termini. Con stupore lessi il testo che non conoscevo ancora. Conoscendola personalmente, di getto le risposi così: Sono 14 bestemmie, una dietro l’altra. Gesù ha detto queste parole (Marco 6:6,7): «Questo popolo mi onora con le labbra, ma il loro cuore è lontano da me. Invano mi rendono il loro culto, insegnando dottrine di uomini». Faccio seguire il testo ricevuto. Fonte testo inviatomi dalla signora qui.

IL POTERE DELLA SANTA MESSA di John Josef CLENNON. Arcivescovo di St. Louis (1862-1946). Testo del 1909. Fatto ancora circolare abbondantemente sulla rete dai suoi sostenitori che ci credono.

1. Al momento della morte, la vostra maggiore consolazione saranno le Messe a cui avete assistito durante la vostra vita.
2. Ogni Messa che avete ascoltato vi accompagnerà davanti al Tribunale Divino e vi aiuterà ad ottenere il perdono.
3. Con ogni Messa potete diminuire la pena temporale per i vostri peccati, proporzionalmente al fervore con cui la ascoltate.
4. Con la partecipazione devota alla Santa Messa, rendete l’omaggio migliore all’umanità santissima di Nostro Signore. La Santa Messa, ben ascoltata, supera le vostre maggiori negligenze e omissioni.
5. Attraverso la Santa Messa ben ascoltata, vengono perdonati tutti i vostri peccati veniali che siete decisi ad evitare, e molti altri dei quali non vi ricordate. Attraverso di essa il demonio perde il dominio su di voi.
6. Offrite una consolazione per le anime benedette del Purgatorio.
7. Una Messa ascoltata in vita vi porterà molto più profitto di molte che possano essere offerte per voi dopo la vostra morte.
8. Vi liberate da molti pericoli e disgrazie in cui probabilmente cadreste se non fosse per la Santa Messa.
9. Ricordatevi anche con essa riducete il vostro Purgatorio.
10. Con ogni Messa aumentate il vostro grado di gloria nel Cielo. In essa ricevete la benedizione del sacerdote, che Dio ratifica in Cielo.
11. Durante la Messa vi inginocchiate in mezzo a una moltitudine di angeli che assistono invisibilmente al Santo Sacrificio con estrema reverenza.
12. Ottenete benedizioni nei vostri affari e nelle questioni temporali.
13. Quando ascoltiamo la Messa in onore di qualche santo particolare, rendendo grazie a Dio per i favori richiesti a questo santo, otteniamo la sua protezione e un amore speciale.
14. Ogni giorno in cui ascoltiamo la Messa, oltre ad altre intenzioni, dobbiamo onorare il santo del giorno.

Noi come Avventisti del settimo giorno riteniamo le dichiarazioni sulla messa fatte dal defunto cardinale John Clennon solo delle miserabili e deliranti fantasticherie consolatorie di stampo tridentino che non hanno nulla in comune con la semplice santa Cena istituita da Cristo alla vigilia della sua morte. Tanto meno la messa cattolica (sia di rito ambrosiano o romano) ha un valore per sé salvifico o una valenza meritoria in suffragio per un defunto qualsiasi.

– Opera delle SS, Messe perpetue, p. 2

– La Messa-Appendice di D. Visigalli, p. 3-8

 Continuare la lettura offline sul PDF 

Scarica il file PDF Lo sproloquio della santa messa di 8 pagine.

Download

© P. Luisetti